Foto incredibili da Copenaghen

Ora di punta sul Drønning Louise Broen

Questa quantità di bici non è una manifestazione, succede tutti i giorni in ora di punta. Circa 35.000 bici al giorno per senso di marcia.

dronning-louise-bridge-rush-hour-by-copenaghenize-6-may-2015

Video: https://vimeo.com/141516172

 

Proporzioni da record fra pista ciclabile, marciapiede e corsia auto, Drønning Louise Broen

17 Luglio 2015, Proporzioni da record.

larghezza-dronning louise-bro-proporzioni-record

 

Parcheggi bici presso le stazioni

6 Giugno 2013

Questa foto che ho scattato ieri sera mostra circa 200 posti bici nel seminterrato della stazione ferroviaria di una cittadina danese di 80 mila abitanti, Roskilde. Nella stanza adiacente ci sono altri 200 posti “sotto chiave” (si pagano 40€ l’anno per la tessera magnetica che apre il robusto portone). Nell’area prospicente la stazione ci sono circa 1000 posti su rastrelliere non coperte, 3000 posti su rastrelliere al riparo di una tettoia e altri 1000 sotto chiave piú tettoia. Così hanno risolto il problema del furto: aree di parcheggio dedicate e ordinate, piú aree sotto chiave. In tutto sono 5400 posti bici.


Quanto costerebbe una stazione di bike sharing da 5400 biciclette?
Nell’ora di punta quando ripetutamente centinaia di persone scendono dai treni e intendono proseguire in bici non c’è tempo di fare redistribuzione di bici di bike-sharing, quindi per accontentare tutti servono effettivamente tante bici pronte, altrimenti quelli che arrivano tardi trovano la stazione di bike sharing vuota! (Mi é successo centinaia di volte a Barcellona).
Ai prezzi dell’attuale sistema di bike sharing cagliaritano una stazione da 5400 bici costerebbe……..reggetevi forte……….16 milioni di euro.

Sicuramente in Danimarca hanno speso meno, e vedo che la soluzione adottata é molto apprezzata e utilizzata.

Inviato per conoscenza a:
Mauro Coni (assessore alla viabilità del Comune di Cagliari)
Guido Portoghese (presidente della commissione trasporti del Comune di Cagliari)
Luca Mereu (Presidente commissione Provinciale Trasporti)
Mariagrazia Surracco (commissione provinciale, Cabina di regia appalti mobilità ciclabile)
Associazione Cagliari città ciclabile

Politiche ciclabili del comune di Copenaghen

5 Giugno 2013

Un intervista del The Times ad alcuni funzionari del comune di Copenaghen:

L’assessore all’ambiente dice:
Se vuoi dare spazio alla ciclabilità nella tua città, devi dirlo chiaramente e farne una priorità, devi dire: la nostra prima priorità sono le bici“.

Il direttore dell’ufficio mobilità dice:
L’unico modo per convincere le persone ad andare in bici in area urbana è di avere corsie ciclabili. Non va bene se l’80% del tragitto è perfetto e il restante 20% è terribile o pericoloso“.


L’articolo si apre con “La chiave per una rivoluzione ciclabile è che i bambini vadano in bici e migliorare le piste ciclabili verso le scuole. Il ministro dei trasporti danese, parlando del piano che prevede di mettere l’intera nazione in sella, dice che funzionerà solo se i bambini vedono l’andare in bicicletta come un modo normale di spostarsi“.

Questa è la strategia danese, e i risultati sono ottimi. Qual’è la strategia dei comuni dell’area di Cagliari?

Inviato per conoscenza a:
Mauro Coni (assessore alla viabilità del Comune di Cagliari)
Guido Portoghese (presidente della commissione trasporti del Comune di Cagliari)
Associazione Cagliari città ciclabile

Corsia di svolta a destra nella pista ciclabile

3 febbraio 2013


Pista ciclabile con corsia di svolta. Notare il fondo colorato SOLO in corrispondenza dell’intersezione, con pittogrammi enormi. Nel resto del tracciato normale asfalto nero e un gradino di 2-3 cm verso la strada e idem verso il marciapiede. La mancanza dei parcheggi garantisce repoca visibilità fra ciclisti e automobilisti = meno incidenti!
I parcheggi per le auto sono nelle strade laterali o in piazzali sul retro degli esercizi commerciali.
Il verde alle bici scatta qualche secondo prima di quello alle auto, le quali aspettano che i ciclisti liberino l’incorcio prima di svoltare.

Bike night life

Questa foto scattata un freddo sabato sera di febbraio in una strada sulla quale si affacciano numerosi bar e locali, in centro a Copenaghen mostra una rastrelliera piena di bici (che non sono di bike-sharing) delle persone che nel fine settimana si recano frequentano quei bar. 3 febbraio 2013

Questo pdf /wp-content/uploads/bici/Bicycle_Parking_Manual_Screenversion.pdf è il Bicycle parking manual della federazione dei ciclisti danese, scritto insieme all’azienda di trasporti nazionale (DBS) e il comune di Copenaghen e Odense. Che civiltà trovare le soluzioni insieme!

Mappa delle piste ciclabili

3 Febbraio 2013


Uno screenshot delle piste ciclabili a Copenaghen e hinterland. E’ questa enorme quantità di piste che ne rende la città più ciclabile d’Europa. Questo è l’esempio da seguire! In breve lasicate perdere soluzioni costose con asfalti colorati, lampioni fotovoltaici, bike-sharing (normali o elettrici). Puntate su sicurezza dei ciclisti, aree di parcheggio sicure, piste economiche (cioè lunghe) su itinerari quotidiani.

Bike-sharing italiani in rovina, infatti in Danimarca non esistono!

16 Gennaio 2013

Bikesharing in fallimento in altre città italiane… e soldi pubblici buttati.
Bike-sharing Roma, il flop: un milione e 600mila euro buttati e bici rubate (da “Il fatto Quotidiano”)

Guarda la foto sottostante, è la biblioteca di Copenaghen. Quante bici ci sono? le immagini di bike-sharing? Quando la biblioteca chiude, nel giro di 20 minuti spariscono tutte. Se fosse bike-sharing cosa succederebbe?
Perchè non si parla di queste criticità nello “studio” di città ciclabile che difende il bike sharing?

A Copenaghen non c’è alcun bike-sharing e il 44% degli spostamenti avviene in bici in piena sicurezza e piacere. Ai ciclisti serve protezione (piste ciclabili) e parcheggi riservati e sicuri dal furto, non bici pesanti a noleggio a pagamento, con poche marce, di dubbia disponibilità e punti obbligati di prelievo/consegna.

Il Bikesharing è già stato un flop a Cagliari e altre città e andrebbe ABBANDONATO.

Biblioteca di Copenaghen


Nørreport station

La stazione Nørreport è uno dei nodi principali del treno sub urbano (S-train). 250 mila passeggeri al giorno transitano in questa stazione [cit].

La foto mostra circa 400 biciclette parcheggiate in una parte delle aree di parcheggio temporanee durante la ristrutturazione che prevede, anche, l’aumento del numero di posti bici a disposizione (non ho ancora trovato i numeri).

Norreport station bikes temporary parking area (21 April 2014)
Norreport station bikes temporary parking area (21 April 2014)